I Futhark

 

Origini

Poco si sa sulle origini dell'alfabeto Runico, chiamato tradizionalmente Futhark, dal nome delle prime sei lettere che lo compongono. In lingua nordica significa “lettera”, “testo” o “Iscrizione”. Nelle antiche lingue germaniche runa significa “mistero” o “segreto” e esse avevano grande importanza nei rituali e nella magia.

 

Alcune teorie sulla sua origine

L'alfabeto runico è stato creato indipendentemente anziché evolvere da un' altro alfabeto.

La scrittura runica è stata utilizzata dapprima in Europa meridionale e in seguito portata nel nord dalle tribù germaniche.

L'alfabeto runico è stato creato da quello Greco oppure da quello Latino e/o Etrusco.

Le prime iscrizioni runiche conosciute datano I sec. d. C. mentre la maggior parte le troviamo nei secoli successivi con un numero particolarmente elevato di iscrizioni datate XI sec. d. C. Le iscrizioni Runiche sono state ritrovate in tutta Europa, dai Balcani alla Germania, alla Scandinavia e alle isole Britanniche.

 

Caratteristiche salienti

Nelle più antiche iscrizioni runiche la direzione della scrittura è variabile. In seguito si afferma la tipologia da sinistra verso destra.

La divisione delle parole non era in uso nella scrittura runica, sebbene occasionalmente si riscontri la presenza di uno o più puntini usati per questa funzione.

 

Esempi di Tipologie di iscrizioni runiche

Iscrizioni su steli funerarie con inciso il nome di chi le ha eseguite oltre al nome di chi è stato sepolto ed il nome di chi ha fatto incidere la pietra. In un epoca più tarda su steli e urne si riscontrano incisioni di testi cristiani in lettere runiche.

Iscrizioni magico/religiose: preghiere e maledizioni, formule magiche ed incantesimi.

Iscrizioni relative al commercio: troviamo molti esempi di comunicazioni commerciali, ordini e descrizioni di merci, scuse per non aver pagato in tempo, nomi di produttori, marchi di prodotti. Le iscrizioni commerciali si trovano spesso incise su tavolette o bastoncini in legno.

Iscrizioni relative alla politica; hanno a che fare con questioni di legge, personaggi storici che attestano di essersi nascosti da qualche parte dal nemico, messaggi segreti riguardanti combattimenti durante le guerre.

Firme di artisti e artigiani: orefici, fabbri, incisori, falegnami, costruttori di chiese, spesso troviamo il loro nome inciso sulle loro opere. Anche gli oggetti spesso hanno il loro nome inciso sopra e/o il nome del possessore.

Iscrizioni semplici: es. “Jan è stato qui”, su rocce, su grandi pietre e su edifici.

lettere personali, lettere d'amore, saluti tra amici, proposte, ecc.

Insulti e improperi simili a quelli scritti sui muri di città ai giorni nostri.

 

I Futhark

Antico Futhark germanico ( Elder Futhark )
Rune Gotiche
Futhorc Anglo-Sassone ( Anglo-saxon futhork )
Futhork “giovane” ( Younger Futhork )

 

Antico Futhark Germanico ( Elder Futhark ) 

La versione più antica di Alfabeto Runico, fu usato nelle regioni europee dove abitavano le popolazioni germaniche, inclusa la Scandinavia. Le altre versioni molto probabilmente si sono sviluppate da questa.

 

antico futhark germanico

 Antico futhark germanico

 

I nomi delle lettere sono in lingua germanica antica con la traduzione in inglese sotto.

La runa K si chiama anche Kenaz o Kano (torcia).

La lettera þ corrisponde al “th” anglosassone.

Le ultime due rune Dagaz e Othila si trovano anche scambiate di posizione.

 

Kilver Stone
La Kylver Stone con l'intero futhark antico

 

La più antica testimonianza di incisione con il futhark antico completo ritrovata su pietra è la Kilver stone, ritrovata in una fattoria a Stanga nel Gotland, Svezia. E' la lastra di copertura di una tomba che porta inciso l'intero futhark antico.

L'incisione era rivolta verso l'interno della tomba forse come messaggio per l'anima del defunto.

In particolare le rune Eihwaz e Perth sono scambiate di posto e alla fine dell'incisione c'è una runa legata con quattro rune teiwaz.


Rune Gotiche

Il Gotico era la lingua delle popolazioni germaniche orientali ed era originariamente scritto utilizzando un alfabeto runico di cui si hanno poche notizie dovuto alle scarse prove tangibili ritrovate. Alcuni affermano che l'alfabeto runico è stato creato dai Goti ma non vi sono sufficienti prove per confermare questa teoria.

 

 
futhark gotico

Rune Gotiche

 

Queste rune furono rimpiazzate con un altro alfabeto creato dal vescovo Wulfila nel IV sec. d. C.

 

Futhork Anglo-Sassone

L'alfabeto Runico fu portato in Britannia intorno al V sec. d. C., probabilmente dagli Angli, dai Sassoni, dagli Juti e dai Frisi (chiamati collettivamente gli “Anglo-Sassoni) le rune furono usate sino all' XI sec.

Le iscrizioni runiche in questo alfabeto si trovano principalmente su gioielli, armi, pietre e altri oggetti mentre pochi esempi di scrittura Runica in forma di manoscritto sono giunti a noi.

 
 

futhark anglosassone
Futhorc Anglo-Sassone

 

 


Futhork Giovane (Younger Futhork)

Era l'alfabeto più diffuso in Scandinavia durante l'era vichinga. Si sviluppò sino alla sua forma più evoluta nell' 800 d. C.

In seguito fu gradualmente e quasi completamente rimpiazzato da quello Latino intorno al 1200 d. C., come risultato della conversione della Scandinavia al Cristianesimo.

Tre versioni leggermente diverse di questo alfabeto si sono sviluppate in Danimarca, Svezia e Norvegia:

 

 futhark giovane danese

 Younger Futhark danese

 

svedese shot twig

 Younger Futhark svedesee Short Twigs

 

futhorc norvegese

Younger Futhark norvegese

 

 

 

Rune di Gothenborg

Nelle Rune di Gothenburg notiamo come l'ordine del futhark si sia perso per adattarsi a quello dell'alfabeto latino.

 

 rune di gothenburg

alfabeto runico di Gothenburg/Bohulsan

 

Rune Medioevali (Latinizzate)

Dopo l'arrivo del Cristianesimo in Scandinavia, l'alfabeto Runico venne latinizzato ( l'ordine delle lettere segue quello del nostro alfabeto ) ed usato occasionalmente, soprattutto ad uso decorativo, sino al 1850.

 

 

rune medievali

Futhark Medievale latinizzato

 

 

Fonti:
http://www.omniglot.com/writing/runic.htm#futhorc

 

Il materiale pubblicato su queste pagine è stato preso dal libro "Runemal, il Grande Libro delle Rune" pubblicato con la casa editrice L'Età dell'Acquario.
 

Contatti

Telefono

+39.071.7959090
+39.348.8932874

Facebook

 

 

Seguici su Facebook

 

Newsletters